Affilare viti da ghiaccio

Se, come noi, siete amanti delle cascate di ghiaccio prima o poi avrete la necessità di affilare le viti da ghiaccio.
Purtoppo succede sovente di usare una vite troppo lunga per lo strato di ghiaccio presente.
In questo caso, se non riusciamo ad affondare la vite fino in fondo, è necessario sostituirla con una più corta. Se è già la più corta che possediamo, è ideale cercare un punto con più ghiaccio.
Se proprio non abbiamo alternative useremo un cordino per strozzare la vite. Questa operazione ci consente, mettendo il rinvio nel cordino, di assicurarci senza far subire alla vite una pericolosa leva in caso di sollecitazione, con altissima probabilità di fuoriuscita della vite stessa.

Fresa rovinata

La vite che ha toccato la roccia in fase di piazzamento ha però la fresa compromessa. Ve ne accorgergete quando la prossima volta che la userete, probabilmente al tiro seguente, entrerà a fatica nel ghiaccio.
Difficoltà accentuata proprio nella fase più delicata, quella iniziale.

Infatti mentre con una mano ci teniamo a una piccozza, con l’altra impugnando la vite, creiamo delicatamente un invito per poterla lasciare, cambiare impugnatura e cominciare ad avvitarla. Prolungare questa fase è stressante, stancante e alla lunga diventa pericoloso.

 

Con una lima da pochi euro

Acquistate in una qualsiasi ferramenta una piccola lima triangolare da ferro.
E’ importante che abbia solo tre facce, non quattro mi raccomando e la punta affusolata. Risulta più facile da gestire.

La fresa delle viti da ghiaccio

Generalmente è composta da tre o quattro punti di taglio, ciascuno dei quali ha due facce che formano un angolo di circa 70°. Per rendere la punta più tagliente le facce non sono sullo stesso piano, ma sono ruotate l’una rispetto all’altra di circa 20°. I gradi di inclinazione sono indicativi e dipendono dai modelli. La faccia parallela alla lunghezza della vite è decisamente rivolta verso l’interno del tubolare.

Procedura

Ho voluto farvi una premessa sulla struttura della fresa perchè è molto importante che:

  1. Il lato della lima non sia più largo di una faccia del punto di taglio
  2. Nella fase di limatura applichiate una pressione decisa, trascinando lentamente la lima e cercando di mantenere perfettamente paralleli la lima e la facciata (attenzione qui: non stondate i bordi della facciata!)
  3. Teniate la lima in diagonale e prestiate attenzione a non toccare altri punti della vite oltre alla faccia che state limando
  4. Attenzione a mettere la vite in morsa, c’è il rischio di rovinare il filetto o addirittura schiacciare il tubolare. Io preferisco effettuare l’operazione tenendo la vite in mano
  5. Limiate prima una faccia poi l’altra, verificando ogni 3 passate, con un dito se la punta di taglio è diventata sufficientemente appuntita.

Una volta che ci avete preso la mano è un’operazione facilissima e vi consente di affilare le vostre viti da ghiaccio in pochi minuti (3-4 minuti a vite).

Se siete appassionati di questo sport potreste essere interessati al nostro corso cascate di ghiaccio avanzato

Potete seguire il mio canale Youtube, dove trovate anche altri tutorial e scrivermi a alberto@wbguides.com

error: Contenuto protetto
X
X