Arrampicata Alpi Apuane, vie classiche e moderne

Le Alpi Apuane offrono varie possibilità di arrampicata su roccia, su vie sia classiche che moderne. Le cime più adatte all’arrampicata su roccia sono in primo luogo il Pizzo d’Uccello, con la sua altissima parete Nord e i contrafforti Sud di ottima roccia, la Roccandagia, la cresta Garnerone-Grondilice, il Contrario, il Cavallo, il Sumbra, la Pania Secca e la Pania della Croce. Inoltre, a quote inferiori, troviamo le bellissime Torri di Monzone, il Rovaio, il Procinto, il Pesaro e svariati altri contrafforti sparsi sulle pendici delle cime principali.

Le vie classiche

Cosa sono: in poche parole, sono vie aperte senza l’ausilio del trapano. Presentano soltanto protezioni tradizionali (chiodi da roccia, cunei, cordini su clessidre) e al limite qualche spit piantato a mano, che devono essere integrate con protezioni veloci (friends, dadi, tricams, eccentrici, ecc.) oltre a nuovi chiodi dove necessario. Scalare questo tipo di vie è vero e proprio alpinismo, anche se la difficoltà può variare significativamente in base al numero di ripetizioni (ossi quanto la via è frequentata) perché ciò incide sul numero di protezioni presenti e sulla pulizia della roccia.

Nelle vie classiche non c’è soltanto il gesto dell’arrampicata, ma servono qualità strategiche tipiche dell’alpinismo come la capacità di scegliere l’itinerario, di attrezzare le soste e proteggersi lungo i tiri.

Fra le vie classiche vi proponiamo:

Diedro Sud al Pizzo d'Uccello
Il pilastro del quarto tiro del Diedro Sud

Le vie moderne

Cosa sono: in sostanza vie aperte con l’ausilio del trapano. Il loro impegno può cambiare significativamente in base alla densità (e sistematica presenza o meno) dei fix infissi nella roccia.

Dove i fix sono presenti in modo regolare, si parla normalmente di vie sportive. 

Fra queste vie possiamo consigliare fra tutte Heidi, una successione di contrafforti di roccia ottima di difficoltà inferiori al 6a+. Vi sono poi molte vie sulle pareti delle Torri di Monzone, dove c’è l’imbarazzo della scelta tra il 6a ed il 6b.

Difficoltà:

Vi sono tuttavia vie per ogni grado di difficoltà e lunghezza, vi suggeriremo itinerari adeguati al vostro grado su roccia ed esperienza.

Periodo:

da aprile a novembre

Oppio Colnaghi Pizzo d'Uccello
Lungo la Oppio Colnaghi sulla Nord del Pizzo

Costo

€ 290 una persona 

€ 160 con due persone 

La quota comprende:

Accompagnamento della guida alpina

La quota NON comprende:

Spese della guida a carico del/dei clienti.

Minimo partecipanti:

Massimo 2 persone per guida

Materiale necessario:

Casco, imbraco, scarpette da arrampicata, piccolo zaino con viveri da corsa, acqua e giacca

Potrebbe interessarti anche:

il corso di alpinismo classico su roccia

Contatti

Guide Alpine White&Blue

cell. +39 347 187 5566

info@wbguides.com

 

error: Contenuto protetto
X
X