Condizioni cascate di ghiaccio a Cogne –  inizio gennaio 2017

Se lo chiamano frigorifero d’Italia ci sarà un motivo: Cogne, Valle d’Aosta. Tre giorni in buona compagnia a testare le condizioni delle cascate.

Primo giorno Patrì in Valnontey, una superclassica che, nelle stagioni un po’ strane tipo questa, non tradisce mai. 

Condizioni: ramo di sinistra magro rispetto al solito, ma ugualmente salvabile su tre linee differenti; ramo di destra poco ghiaccio e delicato, con un paio di passi verticali.  Non facilissimo da chiodare.

In genere cascata molto frequentata visto la scarsità  di itinerari presenti e avvicinamento abbastanza breve.

Patrì cascata di ghiaccio a Cogne – gennaio 2017

Secondo giorno una bella sgambata per una bella cascata di ghiaccio: Eknaton, una delle ultime linee della Valleile.

Condizioni: due ore circa di cammino su comodo sentiero, a parte i numerosi coni di valanga che si devono attraversare.  Il premio è la solitudine quasi assicurata, noi abbiamo trovato una sola cordata. Magnifica vista sul Gran San Pietro.

La cascata richiede di salire facili risalti obliqui verso sinistra per affrontare il primo muro verticale che presenta tratti delicati, quasi verticali, su ghiaccio un po “petalato”. L’ultimo tiro molto bello e tecnico non proprio facile da chiodare e con uscita su neve inconsistente.  Presente un cordino che aiuta non poco a salire sullo scivolo finale.

Eknaton cascata di ghiaccio Cogne – gennaio 2017

Terzo giorno, ancora in Valnontey ma un po’ più avanti per una salita old style: la cascata di ghiaccio Fiumana di Money.

Condizioni: tecnicamente  poco difficile ma terreno ideale per lavorare sulla costruzione di soste di progressione e abalakov per la discesa. Gli ancoraggi presenti il loco (sulla dx salendo) non sono il massimo. Passando un po’ fuori dalla linea di salita risulta più divertente perché si trovano condizioni da goulotte. Cascata generalmente non frequentata.

 

Fiumana di Money cascata di ghiaccio a Cogne – gennaio 2017

Ecco alcune foto delle cascate! 
Alla prossima! Filippo 

Tag:                 
error: Contenuto protetto
X
X