Dado Verde – Nuova via di artificale alla Pietra di Bismantova

Il 20 ottobre abbiamo aperto una nuova via di artif:
“Dado Verde” è una via di due tiri che corre sul pilastro del Pellegrino alla Pietra di Bismantova.
Rimane a sinistra della via Montipò aperta nel 2016.


Dado Verde
Tracciato della via al Pilastro del Pellegrino, tratteggiata alla base a destra sale la via Montipo’

Pietra di Bismantova – Versante Est (zona della Sassaia)
Pilastro del Pellegrino
Via “Dado Verde”

Aperta dal basso da: Carlo Alberto Montorsi & Filippo Precetti il 20 ottobre 2017
Prima ripetizione: Stefano Meroni & Paolo Pedrinelli il 29 ottobre 2017

Dislivello: 60 m
Sviluppo: 70 m
Lunghezze: 2
Difficoltà: A1+
Tempo indicativo per la ripetizione: 3 ore

Accesso in auto: da Castelnovo ne’ Monti salire in auto per via Comici fino a Casa Pattino e ancora per una stradina asfaltata fino all’ultima casa (Ca’ d’Alessi). Parcheggiare dove termina la strada asfaltata. I proprietari sono gentili e tolleranti, ma parcheggiate con criterio ed educazione.
A piedi: Seguire la carraia per la sommità e al primo bivio segnalato andare a sinistra per Campo Pianelli. Al vicino bivio successivo (cartelli indicatori) seguire il sentiero segnalato per la ferrata fino a un secondo cartello CAI che indirizza a sinistra sempre per la ferrata (a destra il sentiero sale direttamente alla cima).
Questo crocevia è il raccordo con il sentiero di discesa.

Dado Verde

Seguire per la ferrata, sulla sinistra in lontanza si vede il pilastro.
Seguire il sentiero CAI sino ad oltrepassare il pilastro e raggiungere la base attraversando verso destra, prima una pietraia, poi un po’ di boscaglia. Tracce evidenti e qualche ometto. 15 minuti circa dall’auto.

Relazione:

La via è attrezzata con chiodi a pressione artigianali nei tratti improteggibili.
Attacca sulla sinistra alla base del pilastro.

L 1 – 30 m – A1 : Seguire i chiodi a pressione. Utile un friend dello 0,4 a 2 metri da terra. Il tiro supera uno spigolo strapiombante prima di arrivare in sosta. 2 spit e maillon di calata.

L 2 – 40 m – A1+: Seguire il primo chiodo sinistra e integrare con protezioni mobili ove possibile. Sosta su albero. Libro di via della Montipo’.

Materiale:

  • 2 staffe e longe da artif
  • una serie di friend dallo 0,3 al 3 BD doppiando le misure dallo 0,3 allo 0,75
  • due serie di stopper
  • 25 rinvii

Discesa:
Salire verso destra per 5 metri nel bosco per arrivare in cima al pilastro. Appena possibile scendere verso destra per tracce nel bosco fino ad incontrare una strada forestale, imboccarla e continuare a scendere. Non appena trovate questo bivio:

Dado Verde
Abbandonate la strada forestale e seguite il sentiero CAI, vi riporterà velocemente al crocevia dell’avvicinamento e in breve all’auto (15-20 minuti dalla cima)

 

Leggi la relazione dall’altra via di artif aperta da noi: “Servi della Gleba”

Se questa disciplina ti affascina e vorresti scoprirla dai un’occhiata al programma del nostro corso di arrampicata artificiale

Ti suggeriamo inoltre la lettura di questo attualissimo manuale: “Intelligenza Artificiale” scritto da Fabio Elli.

Seguono le immagini della prima ripetizione di Meroni & Pedrinelli

error: Contenuto protetto
X
X
X